Advertisement

Al microscopio

  • Davide Schiffer
Part of the I blu book series (BLU)

Riassunto

All’apertura dell’anno accademico mi trasferii in un convitto di Milano e cominciò per me un percorso appassionante che non avrei più abbandonato. Erano quelli i tempi tristi dell’immediato dopo-guerra e la vita bisognava tirarla con i denti. Ma a questo ero ormai abituato da qualche anno di stenti e patimenti vari. Solo il non sentire più sparare, bombardare, vedere uccidere, avere paura mi faceva apparire la città come calma e godereccia, nonostante l’acuzie delle questioni sociali e il tenore di vita bassissimo. Il freddo e la fame non m’impedirono,tuttavia,di accedere con ansia ed entusiasmo alla realtà della biologia; non quella studiata soltanto sui libri-e, amatissimi, si erano stipati nella mia mente quelli della biblioteca civica della mia città che tanta cultura avevano consentito di introitare — ma quella vissuta giorno per giorno e conquistata secondo un piano e un metodo d’insegnamento. Quello che mi attrasse di più fu proprio il corso di Istologia e divenni interno dell’Istituto. Era tenuto da una simpatica professoressa che aveva la passione dell’insegnamento. Ricordo, come se fosse ieri, la prima volta che ebbi accesso alla sala microscopica dell’Istituto. Vi erano su un enorme tavolo quattro o cinque microscopi e con cautela e rispetto mi sedetti al più vicino.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Copyright information

© Springer-Verlag Italia 2011

Authors and Affiliations

  • Davide Schiffer
    • 1
  1. 1.Dipartimento di Neuro-oncologiaUniversità di TorinoItaly

Personalised recommendations