Advertisement

L’interpretazione seconda

  • Davide Schiffer
Part of the I blu book series (BLU)

Riassunto

Questa è la fase del processo in cui l’effetto del vissuto scientifico è più evidente. Bisogna dare un significato a quanto è stato osservato e cioè mettere in ordine gli oggetti riconosciuti, stabilirne le relazioni e trovare il processo che li esprime attraverso la sua corrispondenza con il pattern mentale. Per fare questo bisogna sceglierlo fra tutti i possibili patterns di cui si dispone, sia che li si sia acquisiti per esperienza diretta, cioè attraverso il vissuto microscopico, sia interna, cioè attraverso lo studio. Quindi bisogna disporre di una cultura specifica in quella disciplina. In secondo luogo, bisogna sempre considerare che il frammento di materia o di corpo umano che si è esaminato non è piovuto dal cielo, ma è stato tolto a un qualcosa di esistente o a una persona che ha avuto una sintomatologia, ha fatto degli esami clinici, a cui è stata fatta una diagnosi clinica di un’affezione,che l’ha condotta in sala operatoria o alla morte, e adesso in base alla tua risposta le verrà fatta una terapia piuttosto che un’altra e anche una prognosi,che potrà essere buona o cattiva,o sarà fatta una diagnosi postuma; comunque si prenderanno delle misure o prenderai delle misure che non mancheranno di coinvolgerti come responsabile. Da te vogliono o tu vuoi una risposta operativa. Da te si vuole un’etichetta o una diagnosi, comunque un nome indicativo di quanto è contenuto in quel frammento di sostanza animale o umana che ti è capitato sotto l’obiettivo del microscopio e per fare ciò ti si presuppone, e devi avere, a parità di altre condizioni, un vissuto scientifico enorme e adeguato. La stessa cosa vale per le osservazioni su materiale animale sperimentale o su qualsiasi materiale dalla cui osservazione si vogliano trarre delle conclusioni. Bisogna fornire una valutazione o un nome finale che deciderà dell’osservazione o dell’esperimento.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

References

  1. 1.
    Schiffer D. The history of Neuropathology in Italy, Neuropathology 2010; 29: 177–181.Google Scholar
  2. 2.
    Feinstein AR. Basic biomedical science and the destruction of the pathophysiology bridge from bench to bedside, The Am J of Medicine 1999; 107: 463–467.Google Scholar
  3. 3.
    Feinstein AR. An analysis of diagnostic reasoning. I: The domains and disorders of clinical macrobiology; II: The strategies of intermediate decisions; III: The construction of clinical algorithms, Yale J Biology and Medicine 1973; 46: 212.Google Scholar
  4. 4.
    Schiffer D. Diario di uno scienziato, CSE, Edizioni del Capricorno, Torino, 2005.Google Scholar

Copyright information

© Springer-Verlag Italia 2011

Authors and Affiliations

  • Davide Schiffer
    • 1
  1. 1.Dipartimento di Neuro-oncologiaUniversità di TorinoItaly

Personalised recommendations