Advertisement

Talenti

  • Andrea Sgarro
Part of the i blu book series (BLU)

Estratto

Se ho un talento, è quello di riconoscere il talento altrui. Anche stavolta — ampio e anonimo salone ďalbergo, ma con una splendida terrazza sul Mediterraneo — è bastato il cocktail serale e ho subito fiutato il mio uomo (i primi due giorni del congresso me li sono persi, ma come facevo a mancare alla riunione con i manager della Technogene — e con i soldi della Technogene). Non so se “fiutato” sia la parola giusta, a dire il vero non so che cosa succeda nella rete neuronale che mi sta nel cervello, e non credo che neppure i miei colleghi di neuroscienze possano spiegarlo. Diciamo che è un istinto, ma mi rendo conto di quanto sfuggente siaache questa parola: istinto. Stava a un paio di tavoli di distanza, appena a portata del mio orecchio, e mi è bastato sentire tre o quatto frasi per individuarlo: questo è un giovane di talento, da abbordare al piū presto. Forse non erano solo le frasi, era anche ľaspetto, il tono, che mi avevano colpito. “sal chi sia?” ho chiesto alla dottoressa Gyuli, indicandolo discretamente con un cenno del mento — sono presbite ormal, e decifrare la targhetta colnome del congressista è diventato per me un esercizio assal sgradevole. “Il ragazzotto magro che discetta animatamente”, e stavo per aggiungere: quello che ha ľinconfondibile aria da matematico svagato, vestito di una maglietta bianca a righine azzurre stile marinaretto sovietico, con i calzoni sbragati e i sandali da frate ⋯

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Copyright information

© Springer-Verlag Italia, Milano 2007

Authors and Affiliations

  • Andrea Sgarro

There are no affiliations available

Personalised recommendations