Advertisement

Costellazioni perdute

  • Giangiacomo Gandolfi
Part of the i blu book series (BLU)

Estratto

I miei ricordi di Satoko non riescono a prescindere dallo scintillante sfondo della volta celeste. Vedo i suoi bei capelli scuri e fluenti nella Chioma di Berenice, i suoi occhi vispi e intelligenti in Castore e Polluce, ľarco sensuale della bocca nella Corona Boreale. Può sembrare cattiva poesia, ma questa visione è per me la pura verità, il riflesso della sua natura celestiale. Tutto si condensa nelľimmagine della sua lunga mano affusolata, di quel colore pallido e indefinibile delle mani giapponesi, la sua mano che sfoglia una Uranometria di Bayer in edizione originale, le pagine pesanti erose dal tempo che esalano un odore pungente di muffa e carta antica. La sua mano tiepida che accarezzava i fogli preziosi come accarezzava la mia pelle nelľoscurità della camera da letto. La mano così caratteristicamente lieve e silenziosa, specchio del suo volto quieto, radiante allo stesso tempo malizia controllata e severa serenità nipponica.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Copyright information

© Springer-Verlag Italia, Milano 2007

Authors and Affiliations

  • Giangiacomo Gandolfi

There are no affiliations available

Personalised recommendations