Advertisement

Il flusso di Ricci

  • Marco Abate
Part of the i blu book series (BLU)

Estratto

La porta è ancora chlusa. Il corridolo è vuoto. Solo un numero sulla porta, nessun nome. Niente foglietti volanti, o altre indicazioni di utilizzo della stanza. Nessun sospetto che sia abitata. Un ufficio vuoto in un dipartimento universitario italiano. Non è possibile, non con ľusuale cronica carenza di spazi. Dall’ufficio a sinistra, musica attutita. Da quello a destra, accenni di conversazione. Da questo, nulla. Sara prende coraggio, prova la maniglia. Niente. Spinge, con delicatezza: niente. Prova a tirare; nulla. Sara ignora la sensazione di essere ridicola e appoggia ľorecchio al piano della porta: sllenzio. Il sergente Garcia scuote ľaddome per darsi un contegno, e prova a infilarsi nella porta chiusa. Per un attimo la pancia sembra entrare, ma è solo un attimo. Un tentativo di sedere non sortisce migliori risultati. È sorpreso, displaciuto. Non sa, non capisce, spiega gesticolando muto. Una stanza è una stanza è una stanza, ammesso che sia una stanza. La zeta di Zorro gll si forma al volo sull’uniforme, e Sara lo richiama all’ordine. Passi in fondo al corridoio, ora di andare.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

Copyright information

© Springer-Verlag Italia, Milano 2007

Authors and Affiliations

  • Marco Abate

There are no affiliations available

Personalised recommendations