Bionomia del paesaggio

L’ecologia del paesaggio biologico-integrata per la formazione di un «medico» dei sistemi ecologici

  • Vittorio Ingegnoli

Table of contents

  1. Front Matter
    Pages I-XX
  2. Premesse disciplinari

    1. Front Matter
      Pages 1-1
    2. Vittorio Ingegnoli
      Pages 3-15
    3. Vittorio Ingegnoli
      Pages 17-43
  3. Sintesi teorica e metodologica

    1. Front Matter
      Pages 45-45
    2. Vittorio Ingegnoli
      Pages 47-69
    3. Vittorio Ingegnoli
      Pages 71-90
    4. Vittorio Ingegnoli
      Pages 91-113
    5. Vittorio Ingegnoli
      Pages 115-133
    6. Vittorio Ingegnoli
      Pages 135-153
    7. Vittorio Ingegnoli
      Pages 173-201
    8. Vittorio Ingegnoli
      Pages 203-228
  4. Criteri applicativi

About this book

Introduction

L’ecologia del paesaggio biologico-integrata, o meglio “Bionomia del Paesaggio”, si propone come un atto di rifondazione della disciplina iniziato dall’Autore una dozzina di anni fa, con l’appoggio di Richard Forman, basato sul riconoscimento del paesaggio come specifico livello dell’organizzazione della vita sulla Terra. A scala territoriale, in un determinato ambito geografico, il “paesaggio” si definisce come “integrazione di un insieme di comunità vegetali, animali ed umane e del loro sistema di ecosistemi naturali, seminaturali e antropico-culturali in una certa configurazione spaziale”, cioè come sistema iper-complesso che costituisce una entità vivente: non un insieme incoerente, quindi, di aspetti e di tematiche separate (acqua, aria, suolo, specie, inquinamenti) tra cui si possano trovare delle interrelazioni! Ciò porta, inevitabilmente, notevoli cambiamenti nelle modalità di valutare e gestire l’ambiente. Possiamo, infatti, riconoscere delle strutture e delle funzioni proprie di ogni paesaggio, ossia dei comportamenti peculiari che vanno oltre le classiche relazioni fra le componenti perché dovuti a leggi sistemiche. Si può così parlare di uno “stato di salute” e di una serie di sindromi (o patologie) del paesaggio. Questo fatto è assai rilevante, perché si è dimostrato che le alterazioni patologiche di un paesaggio, o di una sua parte, possono influire sulla salute umana, anche in assenza di inquinamenti! Prestiamo attenzione al fatto che si può intervenire sul territorio con le migliori intenzioni causando invece un danno! Ne consegue la necessità di studiare le “unità di paesaggio” con un metodo “clinico-diagnostico” e di considerare gli ecologi come “medici” dei sistemi ecologici, cioè “ecoiatri”.

Keywords

Bionomia del paesaggio Capacità bio-territoriale della vegetazione Ecotessuto Metastabilità del paesaggio Valutazione dell'habitat umano

Authors and affiliations

  • Vittorio Ingegnoli
    • 1
  1. 1.Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie per la Natura Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e NaturaliUniversità degli Studi di MilanoMilanoItaly

Bibliographic information

  • DOI https://doi.org/10.1007/978-88-470-2041-2
  • Copyright Information Springer Milan 2011
  • Publisher Name Springer, Milano
  • eBook Packages Earth and Environmental Science
  • Print ISBN 978-88-470-2040-5
  • Online ISBN 978-88-470-2041-2
  • About this book
Industry Sectors
Oil, Gas & Geosciences