Advertisement

Lettera Matematica Pristem

, Volume 2015, Issue 95, pp 5–6 | Cite as

David Foster Wallace: una sintetica biografia

  • Laura Kreyder
Article

Bibliografia

Romanzi

  1. La scopa del sistema (The Broom of the System) (1987), trad. Sergio Claudio Perroni, Roma: Fandango, 1999; nuova ed. Torino: Einaudi, 2008.Google Scholar
  2. Infinite Jest (1996), trad. edoardo Nesi con la collaborazione di Annalisa villoresi e Grazia Giua, Roma: Fandango, 2000; nuova ed. Torino: Einaudi, 2006.Google Scholar
  3. Il re pallido (The Pale King) (2011) (incompiuto), trad. Giovanna Granato, Milano: Einaudi, 2011.Google Scholar

Raccolte Di Racconti

  1. La ragazza con i capelli strani (Girl with Curious Hair) (1990), trad. Francesco Piccolo, postfazione di Mattia Carratello, Torino: Einaudi, 1998; nuova ed. La ragazza dai capelli strani, trad. Martina Testa, prefazione di zadie smith, Roma: minimum fax, 2003; nuova ed., con un racconto inedito, ivi, 2008.Google Scholar
  2. Verso Occidente l’impero dirige il suo corso (Westward the Course of the Empire) (1989), trad. Martina Testa, Roma: minimum fax, 2001.Google Scholar
  3. Brevi interviste con uomini schifosi (Brief Interviews with Hideous Men) (1999), introduzione di Fernanda Pivano, trad. Ottavio Fatica e Giovanna Granato, Torino: Einaudi, 2000.Google Scholar
  4. Oblio (Oblivion: Stories) (2004), trad. Giovanna Granato, Torino: Einaudi, 2004.Google Scholar
  5. Questa è l’acqua (This is Water) (2009), a cura di Luca Briasco, trad. Giovanna Granato, Torino: Einaudi, 2009 (il volume raccoglie anche 5 racconti pubblicati in originale su riviste e mai tradotti prima in italiano).Google Scholar

Saggi

  1. Piccoli animali inespressivi (Little Expressionless Animals) (1988) in The Paris Review. Il libro, Roma: Fandango, 2010.Google Scholar
  2. Il rap spiegato ai bianchi (Signifying Rappers: Rap and Race in the Urban Present) (1990) — scritto con Mark Costello, trad. Christian Raimo e Martina Testa, prefazione di Frankie HI-NRG MC, Roma: minimum fax, 2000.Google Scholar
  3. Una cosa divertente che non farò mai più (A Supposedly Fun Thing I’ll Never Do Again) (1997), trad. Gabriella D’Angelo e Francesco Piccolo, postfazione di Fernanda Pivano, Roma: minimum fax, 1998; nuova ed. rivista, Roma: minimum fax, 2001; nuova ed. con un omaggio di edoardo Nesi, Roma: minimum fax, 2010.Google Scholar
  4. Tennis, tv, trigonometria, tornado (e altre cose divertenti che non farò mai più) (A Supposedly Fun Thing I’ll Never Do Again) (1997), trad. Vincenzo Ostini, Christian Raimo e Martina Testa, Roma: minimum fax, 1999.Google Scholar
  5. Tutto, e di più. Storia compatta dell’infinito (Everything and More: A Compact History of infinity) (2003), trad. Giuseppe Strazzeri e Fabio Paracchini, Torino: Codice Edizioni, 2005.Google Scholar
  6. Considera l’aragosta e altri saggi (Consider the Lobster) (2006), trad. Adelaide Cioni e Matteo Colombo, Torino: Einaudi, 2006.Google Scholar
  7. Roger Federer come esperienza religiosa (Roger Federer as Religious Experience) (2006), trad. Matteo Campagnoli, Bellinzona: Ed. Casagrande, 2010.Google Scholar
  8. Come diventare se stessi. David Foster Wallace si racconta (Although of course you end up becoming yourself), a cura di David Lipsky, trad. Martina Testa, Roma: minimum fax, 2011.Google Scholar
  9. Di carne e di nulla (Both flesh and not) (2013), trad. Giovanna Granato, Torino: Einaudi, 2013.Google Scholar
  10. Un antidoto contro la solitudine. Interviste e conversazioni (2013), Roma: minimum fax, 2013.Google Scholar

Copyright information

© Egea Spa 2015

Authors and Affiliations

  • Laura Kreyder

There are no affiliations available

Personalised recommendations