Advertisement

Il Nuovo Cimento (1924-1942)

, Volume 7, Issue 2, pp 348–354 | Cite as

Le feange dòmbra nello studio delle aberrazioisi sfeeiohe piooolissime

  • V. Ronchi
Article
  • 12 Downloads

Sunto

Limitatamente al caso di onde affette da aberrazione sferica semplice, si mettono le equazioni delle frange dòmbra in una forma indipendente dagli elementi contingenti di ogni singola esperienza, ma contenente solo i parametri essenziali determinant la forma e il nvmero delle frange. Si studia la forma di queste nei casi di aberrazioni d’onda piccolissime e si conclude che le frange d’ombra sono capaci di rivelare aberrazioni fmo a 0.02 α. Si determinano le condizioni di sensibilità massima per una posizione particolare del reticolo. Si prospetta un metodo per misure rapide e precise delle piccole aberrazioni, che sfuggivano alle regole dettate in passato.

Preview

Unable to display preview. Download preview PDF.

Unable to display preview. Download preview PDF.

References

  1. (2).
    Cfr. fra l’altro l’ ≪ Annual Report of the Director of the Mount Wilson Observatory ≫, del 1928 e del 1929.Google Scholar
  2. (3).
    V. Ronchi,Sul comportamento e l’ impiego delle frange d’ ombra nella prova dei sistemi ottici. ≪ Nuovo Cimento ≫, 1927, n. 7; ≪ Revue d’ Optique ≫, 7, 1938, pp. 49-67.V. Ronchi,Lezioni di Ottica Fisica, Bologna, Zanichelli, 1928.Google Scholar
  3. (4).
    Cfr.F. Villani,Le frange d’ ombra coi reticoi di alta frequenza. ≪ Nuovo Cimento ≫, 1930, n. 4.Google Scholar
  4. (1).
    V. Ronchi,La prova dei sistemi ottici, Bologna, Zanichelli, 1925, p. 72.MATHGoogle Scholar

Copyright information

© Società Italiana di Fisica 1930

Authors and Affiliations

  • V. Ronchi

There are no affiliations available

Personalised recommendations